Thread Reader
Giulio Betti

Giulio Betti
@Giulio_Firenze

Nov 25
5 tweets
Twitter

A partire dal 28 novembre e per buona parte della prima decade di dicembre, le temperature sull'Europa centrale e orientale risulteranno inferiori alle medie del periodo. Non si tratterà di un'ondata di freddo in senso stretto, ma piuttosto di una fase tipicamente invernale. 1/n

Di ondata di freddo potremo parlare, almeno inizialmente, per la Russia occidentale e parte degli stati baltici. Responsabili di questa fase invernale, masse d'aria di origine continentale richiamate verso ovest da un'area di alta pressione sulla Scandinavia.
l'Italia resterà ai margini del flusso freddo, con temperature inizialmente in media o inferiori al Nord e successivamente in media al centro-nord e leggermente più alte del normale al Sud. Questo per due ragioni: la prima fase (28 nov-5 dic) vedrà agire vortici mediterranei
La seconda (5-10 circa) vedrà una maggior influenza da parte del flusso atlantico che comincerà a contrastare la spinta delle correnti orientali. Quindi la prima fase sarà più favorevole per piogge al Sud, mentre la seconda potrebbe garantire precipitazioni al centro-nord.
Nota: purtroppo le condizioni meteorologiche previste per le prossime due settimane non faranno altro che aumentare i disagi e le sofferenze del popolo ucraino e delle truppe russe mandante a morire senza una ragione.
Giulio Betti

Giulio Betti

@Giulio_Firenze
Meteorologist & climatologist at CNR, LAMMA. Socio AMPRO. Running & Basket https://t.co/tHcoLRmSXB @flash_meteo @CNRsocial_
Follow on Twitter
Missing some tweets in this thread? Or failed to load images or videos? You can try to .