Thread Reader
Cristina Correani

Cristina Correani
@Moonlightshad1

Nov 25
7 tweets
Twitter

Celebriamo la giornata mondiale contro la violenza sulle donne in un paese dove durante un processo per stupro un avvocato disse del suo assistito, un carabiniere, "è un bell'uomo e non ha bisogno di stuprare" 1)

e dove il sindaco della città in cui era avvenuto lo stupro dava la colpa allo 'sballo', non allo stupratore. Lo celebriamo in un paese dove la condizione di debolezza temporanea delle donne vittime di violenza, lo stato di ubriachezza ad esempio, 2)
anziché essere l'aggravante per l'aguzzino lo diventa per lei che se non beveva rimaneva lucida e non le sarebbe successo niente. Lo celebriamo in un paese dove per i media c'è sempre un motivo per ammazzare una donna e colpevolizza la donna, che se fosse rimasta al posto suo 3)
magari vicino a un uomo violento o che non amava più non le sarebbe accaduto nulla: il raptus, il crimine di passione, il delitto passionale. La gelosia. 4)
L'assassino è il fidanzatino, il gigante buono, il manager capace, l'innamorato che non si arrende alla fine di una storia, il dj col "vizietto" dello stupro. La vittima non viene nemmeno nominata: l'ex moglie, la compagna, la fidanzata, 5)
quando alla stampa gira bene ci scappa almeno il nome di battesimo. Qualche anno fa fu arrestato un uomo per aver violentato la figlia quindicenne e il giornale locale titolava "arrestato padre di famiglia". 6)
Celebriamo il #25novembre in un paese dove lo stupro, il femminicidio diventano armi nelle mani dei politici che possono strumentalizzarli pro domo loro senza vergognarsene.
Cristina Correani

Cristina Correani

@Moonlightshad1
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. *George Bernard Shaw*
Follow on Twitter
Missing some tweets in this thread? Or failed to load images or videos? You can try to .